Ministero della Giustizia. Sottoscrizione definitiva FUA 2011 e 2012.

Sottoscritto nella giornata del 14 novembre c.a., in via definitiva, l’accordo sui criteri di pagamento del FUA relativo agli anni 2011 e 2012. L’accordo prevede, per tutte le articolazioni del Ministero (amministrazioni giudiziaria, penitenziaria, della Giustizia Minorile e degli Archivi Notarili), il pagamento di:

1. progressioni economiche già effettuate;
2. “particolari posizioni” (cd indennità);
3. prestazioni di lavoro straordinario, in aggiunta a quanto già finanziato per legge (per la sola organizzazione giudiziaria);
4. cd. fondo di sede (“fondi per remunerare ulteriori particolari posizioni e per incentivare la produttività”) che sarà oggetto di trattativa in ciascuna sede RSU;
5. posizioni organizzative (per le amministrazioni penitenziaria, della Giustizia Minorile e degli Archivi Notarili);
6. “l’apporto individuale nell’attività lavorativa” (cd “valutazione del dipendente”).
Su tale ultimo aspetto, come già ha disposto la Direzione Generale del bilancio e della Contabilità dell’Organizzazione Giudiziaria con apposita circolare, giova precisare che, pur richiamando l’accordo “il sistema di valutazione previsto dalla normativa vigente”, la valutazione del dipendente terrà conto dei criteri contenuti nel provvedimento dell’Organismo Indipendente di valutazione e della perfomance del 27 aprile 2011 ma dovrà “concludersi nell’attribuzione dei coefficienti contenuti nell’accordo del 2010 (utilizzando la relativa scheda)”.
Come già preannunciato dall’amministrazione, a breve seguirà la convocazione del tavolo negoziale per la definizione dei criteri di pagamento del FUA relativo all’anno 2013.

In allegato l'accordo



Condividi