Progetti di smaltimento degli arretrati di cui all'art.16 dell'allegato 2 del CPA

Il 22 ottobre us, Cgil Cisl e Uil della Funzione pubblica hanno incontrato il Segretario Generale Dott. Oberdan Forlenza, intervenuto, per conto del Presidente del Consiglio di Stato, per fornire una risposta alla lettera inviata dalle OOSS il 7 ottobre us.

In avvio il Segretario Generale ha illustrato l’andamento, per il 2013, dei progetti di cui in oggetto, specificando che, a seguito della adesione piuttosto limitata, dovrebbero rimanere risorse residue pari a circa 2,6 milioni di euro per lo sviluppo dei progetti di smaltimento dell’arretrato nel 2014.

Le OO.SS. hanno, quindi, ribadito l’urgenza di destinare, quanto prima, risorse al personale Amministrativo in conseguenza dell’avvio dei summenzionati progetti, ponendo rimedio ad una situazione che si presenta decisamente non equa, non rispettosa delle attività lavorative del personale amministrativo e non conforme a quanto previsto dalla normativa di legge.

A tal proposito hanno chiesto:
• di modificare/integrare il DPCM del 27 marzo 2013 che ha dato attuazione al summenzionato art. 16 prevedendo la destinazione di congrue risorse anche al personale Amministrativo;
• di fornire una tempistica certa e rapida con cui sarà operata tale modifica;
• di incontrare direttamente, quanto prima, il Presidente del Consiglio di Stato per confrontarsi sul percorso di modifica del DPCM e di destinazione delle risorse aggiuntive al personale Amministrativo.

Il Segretario Generale, per conto del Presidente del Consiglio di Stato, ha integralmente accettato le richieste sindacali, assumendo l’impegno a:
• presentare, entro fine novembre, al Consiglio di Presidenza la proposta di integrazione del DPCM, nella direzione richiesta dai Sindacati, in modo da prevedere risorse aggiuntive da destinare al personale per le attività sui progetti di cui in oggetto;
• convocare quanto prima un nuovo incontro con i sindacati con la partecipazione diretta del Presidente del Consiglio di Stato.

In coerenza con gli impegni assunti, con nota del 24 ottobre 2013, il Segretariato generale ha segnalato al Consiglio di Presidenza della Giustizia Amministrativa che l’attuazione del progetto sullo smaltimento degli arretrati ha messo in luce la necessità di prevedere, nell'ambito delle somme già stanziate sul cap. 1296, specifiche risorse aggiuntive da erogarsi anche al personale amministrativo; a tal fine, il Segretario generale ha evidenziato l'opportunità che, come più volte richiesto dai sindacati, il Consiglio di Presidenza valuti l’adozione di una delibera contenente la proposta di integrazione del D.P.C.M. 27 marzo 2013. Tale proposta dovrebbe essere discussa dal Consiglio di Presidenza entro fine novembre.

In allegato il Comunicato unitario e la comunicazione del Segretario Generale Consiglio di Stato.



Condividi