MIBACT:A Napoli sit-in per dire basta al vergognoso attacco ai Beni culturali

MIBACT:DOMANI A NAPOLI SIT IN PER DIRE BASTA AL VERGOGNOSO ATTACCO AL PATRIMONIO CULTURALE ITALIANO.

Napoli, 23 luglio 2015. Sono i lavoratori del MIBACT che garantiscono la qualità dei servizi culturali attraverso la fruibilità del patrimonio culturale italiano, campano e napoletano sia per i cittadini che per i milioni di turisti che giungono da tutto il mondo.
E’ anche attraverso gli accordi di produttività sottoscritti dai lavoratori, che il flusso dei visitatori di siti archeologici, musei, archivi, biblioteche è cresciuta del 70% negli ultimi 15 anni, con un aumento degli introiti nelle casse dello Stato, ma tutto questo sembra che ai decisori politici non interessi.
Proprio oggi nell’incontro a Roma, il Ministro Franceschini non ha dato risposte alle richieste dei sindacati e tutto ciò ha solo confermato le nostre preoccupazioni alla base della mobilitazione di domani.
Lo Stato continua a disconoscere il valore generato da professionalità, competenza ed impegno dei lavoratori del MIBACT, ritardando il pagamento delle spettanze e, dopo l’incontro di stamattina, anche con ulteriori tagli sul salario.
Domani, perciò, saremo davanti alla Ragioneria dello Stato al Centro Direzionale di Napoli per reclamare rispetto e riconoscimento per le Lavoratrici e i Lavoratori dei Beni culturali, per la valorizzazione delle loro professionalità, quale leva indispensabile di rilancio del patrimonio culturale italiano, campano e napoletano, di cui forse solo i Sindacati e i Dipendenti sono interessati.

In allegato il comunicato



Condividi