Assicurazione per colpa grave

L’assicurazione per colpa grave è una tutela estremamente importante per i dipendenti pubblici visto che in base alla normativa deve essere il singolo lavoratore a stipulare autonomamente la copertura assicurativa contro gli eventuali danni erariali.

La Cisl Fp si è posta l’obiettivo di proporre ai propri iscritti soluzioni assicurative che diano piena risposta alle esigenze garantendo allo stesso tempo la massima convenienza.

Potrai stipulare la Tua polizza presso la nostra sede di via Toledo, 12 Napoli previo contatto telefonico con il nostro referente Sig. Antonio Scarpati ai numeri 081.5520306 - 081.5513740.




Di seguito le risposte alle domande relative alla colpa grave:

Che cos’è la colpa grave?
E’ una grave negligenza, imprudenza, imperizia o una grave inosservanza di leggi e regolamenti che il dipendente pubblico può porre in essere. In caso di danno erariale (quindi di danno al patrimonio economico dell’Ente di appartenenza), la Corte dei Conti può aprire un procedimento di responsabilità amministrativa e contabile a carico del dipendente pubblico coinvolto volto ad accertare la sussistenza o meno della colpa grave nell’operato del dipendente stesso.


Perché il dipendente pubblico è personalmente responsabile in caso di colpa grave e perché una polizza individuale?
Perché il Testo Unico del Pubblico Impiego prevede che, in caso di colpa grave, il dipendente pubblico è personalmente responsabile del pregiudizio economico causato all’Ente, che pertanto ha diritto di rivalersi nei suoi confronti.
La legge del 24 dicembre 2007 n.244 “finanziaria 2008”, sancendo la nullità del contratto assicurativo stipulato per tale rischio dall’ente di appartenenza, ha di fatto ribadito che deve essere il singolo individuo a stipulare autonomamente la copertura assicurativa.
CISL FP si è posta come obiettivo quello di fornire ai propri iscritti soluzioni assicurative che diano completa risposta al problema ed ha attivato una convenzione che risponde alle aspettative della norma.


Qual’è la soluzione per assicurare la colpa grave?
I differenti comparti della Pubblica amministrazione e le diverse attività che vengono svolte dal dipendente pubblico determinano l’esigenza di tenere conto di una sostanziale differenziazione del concetto di “colpa grave”:
• la colpa grave derivante da una attività di natura amministrativa o tecnica e comportante danni di natura patrimoniale a terzi, danni a cose o danni a persone (non collegati all’attività sanitaria), in questo caso ci si assicura con la Polizza Rc Patrimoniale “Professioni amministrative e tecniche”;
•la colpa grave derivante da un errore sanitario, comportante danni fisici alle persone, in questo caso ci si assicura con la Polizza Rc Patrimoniale “Professioni sanitarie non mediche”.


Quali sono le caratteristiche della Polizza Professioni amministrative e tecniche?
•Assicurati gli iscritti al sindacato;
•Adesione volontaria;
•Compagnia Lloyd’s;
•Scelta tra due massimali per sinistro/anno/assicurato € 1 mil oppure 2,5 mil);
•Coperta la responsabilità civile patrimoniale (sia l’azione di rivalsa esperita dall’ente che l’azione diretta del danneggiato);
•Massimale in caso di corresponsabilità tra più assicurati nel medesimo sinistro € 10 mil;
•Nessun massimale o ulteriori limitazioni cumulative;
•Nessuna franchigia;
•Pregressa in data fissa dal 30/06/2003;
•Copertura anche delle attività svolte presso precedenti enti all’interno della pregressa contrattuale;
•Postuma di 5 anni in caso di cessazione dell’attività.


Quali sono le caratteristiche della Polizza Professioni sanitarie non mediche?
•Assicurati gli iscritti al sindacato;
•Adesione volontaria;
•Comapagnia Liguria Assicurazioni;
•Massimale per sinistro/anno/assicurato € 5 mil;
•Massimale aggregato annuo per ente di appartenenza € 25 mil;
•Coperta la responsabilità civile patrimoniale nel caso di: azione diretta del terzo danneggiato, azione di surrogazione esperita dalla società assicurativa dell’ente nei casi previsti dalla legge e dal CCNL; azione di rivalsa esperita dall’ente; ulteriori danni inclusi nella rivalsa esperita dall’ente.
•Estensione agli interventi eseguiti occasionali eseguiti per dovere di solidarietà;
•Pregressa in data fissa a decorrere dal 31/07/2004;
•Postuma di 5 anni in caso di cessazione dell’attività.



Condividi