Polizia locale-DDL di riordino A.C. 1825

Il giorno 16 maggio si è svolto un incontro con il Dipartimento Giustizia e Sicurezza del PD in merito alla presentazione di una proposta di legge, finalizzata ad affrontare le criticità e le problematiche legate alla riorganizzazione dei corpi di Polizia locale regolamentati, come noto dalla ormai obsoleta legge 65/86.
Il testo della proposta di riforma, come evidenziato nell’introduzione dall’On. Naccarato, relatore di maggioranza del DDL attualmente in Commissione Affari Istituzionali della Camera, riparte dall’analisi di disegni di legge precedenti , riprendendone i punti essenziali e condivisi ma prendendo a riferimento in modo particolare il testo del ddl Saia-Barbolini, presentato durante la scorsa Legislatura, ma mai approdato in Aula.

Va detto che indubbiamente le azioni vertenziali, poste in essere dalle Organizzazioni Sindacali Cgil-Cisl-Uil Funzione Pubblica, a partire dalla manifestazione del 23 febbraio in Piazza Montecitorio, i presidi organizzati davanti alle prefetture del 9 maggio, nell’ambito degli scioperi e delle manifestazioni a scacchiera in tutte le Regioni per la riapertura delle trattative per il rinnovo del CCNL, stanno producendo consapevolezza e sensibilità anche da parte della “ politica” sulla necessità di affrontare il tema della modifica della Legge 65/86 e riconoscere tutele, ruolo e funzioni al personale della Polizia Locale.

In allegato:
la lettera unitaria
la proposta di legge d'iniziativa del Deputato Naccarato




Condividi