Firmato accordo Fua 2012 e piano di razionalizzazione 2012-14

Soddisfatta la Cisl Fp: “Più produttività e più sostegno alle buste paga dei lavoratori”


Sottoscritta oggi l’ipotesi di accordo per la ripartizione del Fua (il fondo di produttività) 2012 destinato al salario accessorio dei lavoratori della Corte dei conti. Soddisfatta la Cisl Fp che sottolinea come “il fondo sarà incrementato dalle risorse derivanti dal Piano triennale di razionalizzazione e riqualificazione della spesa per gli esercizi 2012-2014 (art. 16 dl 98/11)” su cui la Federazione cislina ha puntato con forza.

“Il risultato raggiunto premia il forte impegno della Cisl Fp che, rigettando la logica dei tagli lineari, ha chiesto invece di entrare nel dettaglio delle dinamiche di spesa. Così come previsto dalla normativa, il 50% delle economie conseguite con il piano di razionalizzazione saranno destinate alla contrattazione integrativa, già a partire dal salario accessorio del 2012”. In termini concreti puntualizza il sindacato “l’accordo porterà un incremento al Fondo unico di amministrazione 2012, attualmente pari a poco più di due milioni di euro, di oltre un milione di euro. Vale a dire più soldi nelle buste paga dei lavoratori”.

La firma di oggi, continua la Cisl Fp, “è estremamente importante in quanto incrementa la produttività e il trattamento economico di un personale altamente qualificato al servizio di un organo di rilevanza costituzionale. E poi perché, così come previsto dall’intesa del 3 maggio 2012, enfatizza il contributo dei lavoratori al miglioramento dei servizi soprattutto in termini di performance organizzativa”.

Con riferimento alle modalità di ripartizione del FUA 2012, infine, la Cisl Fp sottolinea come l’accordo porterà anche più equità: “attraverso il principio del divieto di cumulo si consentirà anche mediante una riorganizzazione degli uffici, di ampliare il numero dei lavoratori destinatari dei vari istituti contrattuali, al fine di evitare rischi di possibili discriminazioni”.





Condividi