CCNL Funzioni Centrali. Istituti del rapporto di lavoro

Si è svolta oggi presso l'Aran la prima riunione del tavolo tematico relativo alla disciplina degli istituti del rapporto di lavoro. 

L'Aran in premessa ha consegnato una bozza che elenca l'insieme degli istituti sui quali si intende lavorare, dai quali risulta esclusa la disciplina delle tipologie contrattuali che formerà oggetto di un altro tavolo tematico. 

Le questioni che verranno discusse a questo tavolo saranno: la costituzione del rapporto di lavoro; le ferie e le festività; i permessi retribuiti; le assenze per malattia ed infortuni sul lavoro; le aspettative sindacali; i congedi e le altre tipologie di assenze; l'orario di lavoro; le misure di conciliazione vita - lavoro; la mobilità; estinzione del rapporto di lavoro; norme disciplinari. 

L'Aran ci ha poi consegnato un documento di lavoro che ha come scopo quello di definire prioritariamente le materie oggetto di lavoro e la modalità che si intende utilizzare con riferimento all'esigenza di confermare, aggiornare o armonizzare le discipline dei diversi istituti scritte nei tre contratti vigenti che costituiscono il bacino normativo di riferimento del nuovo contratto delle finzioni centrali. 

Come Cisl abbiamo evidenziato l'esigenza di tenere conto, anche del ruolo attribuito ai diversi livelli di contrattazione nella regolamentazione e nella gestione di taluni istituti anche delle forme di partecipazione attivabili. 

Ciò per evitare che l'auspicato riequilibrio fra legge e contratto venga contraddetto in sede di stesura attraverso una mera trasposizione dell'ambito legislativo nel contratto. 

Abbiamo anche evidenziato come nelle more della nuova disciplina degli istituti contrattuali occorra evitare fughe in avanti delle singole amministrazioni rispetto all'interpretazione e all'applicazione delle novità legislative intervenute sul Testo Unico (D. Lgs 165). 

Così come, nella disciplina dei diversi istituti del rapporto di lavoro diviene per noi dirimente prevedere sedi e strumenti che durante la vigenza contrattuale assicurino un'interpretazione autentica dei diversi istituti mediante un coinvolgimento costante e procedimentalizzato dei medesimi soggetti firmatari del contratto ai diversi livelli, innovativo e più incisivo dell'attuale istituto "del l'interpretazione autentica" vigente. 

Elementi di novità sono quelli che novano la disciplina degli istituti che fanno parte del cosiddetto "pacchetto sociale", e migliorano la disciplina delle assenze correlate alle terapie per effetti collaterali legati a gravi patologie, le modalità di fruizione dei permessi. Abbiamo ora un primo documento di lavoro che costituisce un elenco delle materie e dei temi sui quali sviluppare ora  un confronto utile per la definizione della nuova disciplina degli istituti del rapporto di lavoro. 

Fonte Fp Nazionale





Condividi