Agenzia del Demanio: Piattaforma rinnovo CCNL 2010/2012

In data 16 febbraio è stata inviata ai rappresentanti dell’Agenzia del Demanio la piattaforma rivendicativa relativa al rinnovo del CCNL del personale della predetta Agenzia chiedendo, nel contempo, la convocazione al fine di avviare il negoziato.

L’obiettivo fondamentale posto alla base della piattaforma rimane quello di contemperare e correlare le necessità di migliorare le condizioni dei lavoratori con l’esigenza di mantenere elevati i livelli di efficienza/efficacia dell’Agenzia.

A tale scopo vengono avanzate richieste volte ad integrare la disciplina contrattuale vigente.

In sintesi, l’articolato della piattaforma prevede:

• DECORRENZA E DURATA
Il rinnovo avrà vigenza triennale sia per la parte normativa che per la parte economica ed interesserà il periodo 1.10.2010 - 31. 12. 2012.

• ASPETTI ECONOMICI
Gli incrementi economici, tenuto conto dell’IPCA, dovranno consentire il recupero del potere di acquisto delle retribuzioni.
Il rinnovo del contratto dovrà fornire indicazioni finalizzate ad incrementare le risorse che vengono destinate al Premio di risultato in quanto diretto a realizzare gli obiettivi di incremento della qualità dei servizi, della produttività e della redditività aziendale.

• RELAZIONI SINDACALI
Il sistema delle relazioni sindacali va riconsiderato nell’ottica di ampliare la sfera della partecipazione e della condivisione degli obiettivi e dei programmi aziendali volti a migliorare la qualità dei servizi.
Vanno introdotte, attraverso la previsione di organismi paritetici, forme di partecipazione in grado di sviluppare servizi integrativi di welfare e di dare impulso a strumenti di gestione destinati a sostenere lo sviluppo professionale dei lavoratori.
Va inoltre ampliata la sfera delle materie che vengono regolate attraverso la contrattazione aziendale.
Le relazioni sindacali andranno altresì sviluppate a livello locale presso le sedi di livello dirigenziale che formano l’articolazione funzionale dell’Agenzia del demanio sul territorio.
Sempre a tale livello va ricondotta la stessa contrattazione a cui dovrebbe essere attribuito il compito di dare attuazione a quanto verrà stabilito a livello aziendale.

• SVILUPPO PROFESSIONALE/FORMAZIONE
Lo sviluppo professionale dei lavoratori costituisce un incremento di valore per l’Agenzia e rappresenta per gli stessi lavoratori una prospettiva in grado di fornire loro anche maggiori stimoli e motivazione.
Si ritiene necessario pertanto stabilire, attraverso il rinnovo contrattuale, una procedura ed una metodologia a cui legare il relativo sistema di valutazione al fine anche di valorizzare il metodo valutativo per renderlo stabile e strutturale e fornire ai lavoratori informazioni preventive in merito ai parametri secondo i quali verranno valutati anche con l’obiettivo di orientarne proficuamente i comportamenti.
Congiuntamente all’esito del processo di valutazione, sempre ai fini del passaggio di livello, la formazione dovrà assumere una funzione ancora più significativa e pregnante.

• SISTEMA INDENNITARIO
Dovrà essere introdotto un organico sistema indennitario in grado di corrispondere, al conferimento di incarichi di elevata professionalità/specializzazione, a posizioni comportanti responsabilità, oneri, rischi e disagi connessi all’esercizio dei compiti e delle funzioni.

• QUESTIONI VARIE
Fra le questioni di carattere generale che andranno riconsiderate in fase di rinnovo contrattatale si collocano quelle che riguardano i benefici socio – assistenziali e quelle che interessano questioni di rilievo quali la previdenza complementare, l’assistenza sanitaria integrativa del SSN, il servizio di mensa aziendale ecc.




Condividi