Demanio: Accordi per Ripartizione comma 165/2008 e orario Lavoro

In data 9 dicembre la CISL FP e le altre sigle sindacali aventi titolo hanno firmato l’accordo con i rappresentanti dell’Agenzia del Demanio per la ripartizione e l’erogazione degli importi di cui al comma 165, relativi all’anno 2008.

Le risorse finanziarie disponibili complessivamente, a titolo di incentivazione del personale, sono pari ad € 2.255.748,75.
Si tratta del 75% dell’importo corrisposto l’anno precedente, come da certificazione della Ragioneria Generale dello Stato dei risparmi di gestione anno 2008.

Si è stabilito di ripartire le somme fra il personale dirigente ed il personale non dirigente nel seguente modo:
• PERSONALE DIRIGENTE € 247.500,75;
• PERSONALE NON DIRIGENTE € 2.008.248,00.

Per il personale non dirigente si è stabilito di ripartire l’importo di € 2.008.248,00 secondo i criteri di erogazione fissati per il premio di risultato.
E’ stato concordato, altresì, che detto importo sarà incrementato con i residui degli anni precedenti, in corso di quantificazione, decurtati della somma di duecentomila euro da accantonare per il potenziamento dei servizi previsti in tema di sanità integrativa di cui all’art. 71 del vigente CCNL, il cui utilizzo sarà oggetto di un prossimo incontro.

La CISL FP ritiene che l’accordo raggiunto sia positivo ed è soddisfatta dei termini dell’intesa che, riesce, comunque, a recuperare gran parte dei tagli al comma 165.

Va evidenziato che questo risultato è stato ottenuto grazie alla costante azione di mediazione portata avanti in tutto questo tempo dalla CISL, finalizzata al recupero dei tagli disposti dalla legge n. 133/08 al salario accessorio dei lavoratori.

E' stato inoltre sottoscritto un ulteriore accordo in materia di orario di lavoro per le giornate del 24 e 31 dicembre 2009.
Si è stabilito che in dette giornate la prestazione lavorativa sarà limitata alla fascia oraria dalle 8.00 alle 13.00, mentre le rimanenti ore necessarie al completamento dell’orario giornaliero ordinario ( 7 ore e 12 minuti) dovranno essere recuperate entro il primo trimestre del 2010.



Condividi