Agenti della Polizia Locale investiti da automobilista.

Cisl Fp, “è scandaloso che per una sanzione amministrativa ci sia qualcuno pronto ad investire chi sta lavorando”

Roma, 18 luglio 2017 - "Abbiamo appreso in queste ultime ore la notizia della vile aggressione nei confronti di due colleghi della Polizia locale di Minturno. Da sempre il nostro sindacato chiede alle Amministrazioni le massime misure di sicurezza che possano garantire i lavoratori che svolgono la propria attività in front office con i cittadini. Sono sempre più frequenti gli episodi di aggressione sia verbale che fisica, che coinvolgono i dipendenti delle amministrazioni pubbliche che svolgono il loro lavoro al servizio della comunità". Lo comunicano la Responsabile Enti Locali Cisl Fp Gabriella Di Girolamo e il Coordinatore Nazionale Cisl Fp della Polizia Locale Giancarlo Cosentino.

Secondo il sindacato di Via Lancisi "è necessario un controllo maggiore sulle strade da parte della Polizia Locale e delle altre forze di polizia e un ulteriore irrigidimento dell'attuale normativa del Codice della Strada e del Codice Penale, soprattutto per le aggressioni subite giornalmente dai dipendenti pubblici che svolgono con abnegazione il loro dovere per l'erogazione dei servizi ai cittadini. Esprimiamo, a nome della Cisl Fp, piena solidarietà ai colleghi, rimarcando la necessità che il Sindaco faccia altrettanto e promuova la costituzione di parte civile del Comune in eventuali procedimenti penali a carico del responsabile".

"L'auspicio maggiore - concludono Di Girolamo e Cosentino - è che la Procura della Repubblica adotti seri provvedimenti ma soprattutto che le pene inflitte siano certe e che non vi siano né pene attenuate né tanto meno misure alternative alla detenzione, perchè chi commette reati nei confronti dei lavoratori pubblici li commette contro lo Stato".






Condividi